skip to Main Content

NESSUN LIMITE ALLA VENDITA DELLE ARMI NEGLI USA

Grazie ad un articolo della Costituzione, varata più di 150 anni fa, i cittadini americani sono liberi di acquistare armi senza alcuna limitazione. Ormai il numero delle armi in circolazione supera largamente quello degli abitanti compresi bambini e anziani. Le strade americane sono ogni giorno bagnate dal sangue di quanti vengono abbattuti come birilli dalla ferocia ma anche da chi…

Leggi articolo completo

IN DIFESA DEL PRIMATO DELLA SCIENZA

L’ondata della russofobia ha messo in discussione anche la collaborazione scientifica tra l’Europa e la Russia. I paesi membri del CERN il 13 giugno decideranno se espellere  i mille scienziati russi che lavorano da anni insieme ai colleghi di tutta l’Europa per migliorare la conoscenza umana e lavorare per un mondo sempre più bisognoso di tutela e controllo da parte…

Leggi articolo completo

IL CASO SHALABAYEVA

Dopo la recente sentenza della Corte di Appello di Perugia che ha ribaltato il verdetto di primo grado, ritorna alla ribalta questo caso giudiziario. Nel maggio 2013 Alma Shalabayeva, moglie del dissidente kazako Muktar Ablyazov, insieme alla sua bambina che aveva allora sei anni, fu svegliata nella notte tra il 28 e il 29 maggio dall'irruzione di un manipolo di…

Leggi articolo completo

PORTE APERTE

Nel corso della sua visita a Roma di qualche giorno fa, il Presidente della Georgia nei colloqui avuti con le autorità politiche italiane, ha sollecitato un appoggio del nostro paese alla richiesta avanzata dalla Georgia di entrare a far parte dell’Unione. “C’è una questione sicurezza che riguarda l’intera regione” ha dichiarato in un’intervista rilasciata alla stampa la Presidente che ha…

Leggi articolo completo

NO AL RIARMO

Che gli attriti all’interno della maggioranza di governo siano stati ricuciti è tutt’altro che vero. Per tutto il mese scorso c’è stato un ampio dibattito a distanza tra Draghi e Conte che ha ribadito che è necessario che sia il Parlamento a decidere sulle forniture militari da inviare in Ucraina. Il ministro della difesa Guerrini ha riferito in Parlamento che…

Leggi articolo completo

IN DIFESA DEL PRIMATO DELLA SCIENZA

L’ondata della russofobia ha messo in discussione anche la collaborazione scientifica tra l’Europa e la Russia. I paesi membri del CERN il 13 giugno decideranno se espellere  i mille scienziati russi che lavorano da anni insieme ai colleghi di tutta l’Europa per migliorare la conoscenza umana e lavorare per un mondo sempre più bisognoso di tutela e controllo da parte…

Leggi articolo completo

RIFLESSI IN ITALIA DELLA GUERRA IN UCRAINA

La guerra in Ucraina sta creando nell’Unione Europea numerosi contrasti mettendo alla luce le divergenze tra gli Stati membri, aldilà delle dichiarazioni ufficiali, che continuano a parlare di una perfetta identità di vedute fra tutti gli Stati. Anche in Italia la guerra in Ucraina sta facendo emergere divergenze all’interno della coalizione. Ma ancora più delicato è il rapporto tra Governo…

Leggi articolo completo

ARMI A VOLONTA’

Qualche giorno fa, una nuova strage di innocenti sembra scuotere ancora una volta gli USA. Un ragazzo di 18 anni, dopo aver acquistato armi da guerra in uno dei tanti empori che offrono armi come se fossero scatole di cioccolatini, è entrato in una scuola ammazzando 19 bambini e due insegnanti. La polizia è stata accusata di essere intervenuta in…

Leggi articolo completo

UN REFERENDUM BOCCIATO IN ANTICIPO

Sono circa mille i Comuni in Italia che saranno interessati dalle elezioni amministrative del 12 giugno prossimo, quando si voterà per eleggere un nuovo sindaco per un totale di nove milioni di italiani. In contemporanea gli elettori, ossia 51 milioni e mezzo di italiani, saranno chiamati ad esprimersi anche su cinque referendum abrogativi. Solo una piccola minoranza di italiani è…

Leggi articolo completo

I BARI AL TAVOLO DA GIOCO (Seconda parte)

La proposta italiana Dopo la visita di Draghi alla Casa Bianca, la sottosegretaria di Stato per l’Europa dichiara “crediamo profondamente che la diplomazia sia l’unico modo di mettere fine al conflitto ma la Russia non ha mostrato segni di impegnarsi seriamente nei negoziati”. “Però il nostro obiettivo oggi è di rafforzare per quanto possibile la mano di Kiev sul campo…

Leggi articolo completo
Back To Top
Translate »