skip to Main Content

TROPPO POCO, TROPPO TARDI

Era l’anno 1992 quando il mondo ha cominciato a preoccuparsi per i cambiamenti climatici determinati soprattutto dall’attività dell’uomo, anche se l’allarme sui rischi del riscaldamento del globo erano stati lanciati perlomeno  a partire dagli anni ‘80. In quegli anni non si è fatto molto caso che il processo di espansione industriale cd globalizzazione metteva in discussione l’ambiente che ci circonda…

Leggi articolo completo

DOPO LA QUIETE

Ho profittato di una breve pausa per recuperare un po' di energie soprattutto in una situazione climatica che sta rendendo sempre più evidente che non c'è tempo da perdere se vogliamo tentare di fermare la prospettiva di un disastro ambientale che potrebbe mettere in discussione la vita di milioni di individui e di quanti abitano su questo pianeta. Ma la…

Leggi articolo completo

LE NAVI DA CROCIERA E L’INQUINAMENTO DEL MARE

Da anni associazioni ambientaliste e scienziati hanno messo in guardia i governi mondiali del rischio di sconvolgere l'ambiente marino a causa dei rifiuti che si scaricano ogni giorno nelle acque degli oceani, rendendo sempre più difficile la sopravvivenza delle specie marine. A parte gli scarichi provenienti dall'attività industriale e da altre attività umane, una delle forme più perniciose di inquinamento…

Leggi articolo completo

PANDEMIA E INQUINAMENTO

Una delle tante conseguenze della pandemia che stiamo ancora combattendo è l’aumento abnorme dell’uso delle materie plastiche. Come scrive in un dettagliato e documentato articolo l’associazione OBC Transeuropa “In Europa il biennio 2020-2021 doveva segnare la svolta nella lotta ad uno dei problemi più urgenti del nostro secolo, quella dei rifiuti di plastica. Poi è arrivato il nuovo Coronavirus (per…

Leggi articolo completo

CRONACHE DELLA PANDEMIA A ROMA NESSUNA PIETAS PER I MORTI

Nei mesi scorsi abbiamo assistito con dolore a quelle scene trasmesse dalla televisione del trasferimento delle bare dei morti per Covid in altre città per la saturazione dei posti nei cimiteri della provincia di Bergamo dove la pandemia aveva già fatto centinaia di vittime. Un mesto corteo di anonimi camion che trasportavano i resti mortali di tanti cittadini lontano dal…

Leggi articolo completo

MINACCIA DI CONFLITTO PER L’ACQUA NEL CORNO D’AFRICA

Dai primi giorni di novembre la regione del Tigré è sconvolta da un conflitto tra milizie irregolari tigrine e le forze governative etiopiche che il 29 novembre sono riuscite ad entrare a Makallé, capoluogo della regione settentrionale, isolando la regione e bloccando le comunicazioni. Il commissario UE per la gestione della crisi, Janez Lenarcic ha esortato il governo etiope a…

Leggi articolo completo

L’ARTICO, UNA BIODIVERSITA’ DA PRESERVARE

Si può dire che, dopo l’Amazzonia, le due calotte polari costituiscono zone strategiche di straordinaria importanza per la sopravvivenza dell’uomo sul pianeta. L’Artico, a causa dei cambiamenti climatici, sta subendo una trasformazione ormai inarrestabile e sta mettendo in discussione la sopravvivenza di alcun specie animali, rendendo, altresì, più difficile la sopravvivenza delle tribù indigene che vivono nel Nord estremo. Nel 2016…

Leggi articolo completo

Passero solitario

“D’in su la vetta della torre antica, passero solitario alla campagna cantando vai, finché non more il giorno”. Così scriveva Leopardi nella sua lirica nella quale paragonava la sua esistenza a quella del passero che vive le sue giornate in solitudine, a differenza di altri uccelli. Purtroppo, oggi il Leopardi non avrebbe potuto trovare ispirazione per la sua poesia nell’osservare…

Leggi articolo completo
Back To Top
Translate »