skip to Main Content

IL CAMPUS UNIVERSITARIO CINESE VOLUTO DA ORBAN

L’autorità elettorale ungherese ha approvato la mossa del sindaco di Budapest che ha deciso di indire una consultazione popolare sulla costruzione del centro dell’università cinese Fudan, mettendo in difficoltà il primo ministro Viktor Orbán che sostiene il progetto.  Ai cittadini verrà chiesto se vogliono abrogare una legge adottata all’inizio di quest’anno dal Parlamento – che è dominato dal partito di…

Leggi articolo completo

BARRIERE FISICHE ALLE FRONTIERE UE

In una lettera arrivata alla vigilia della riunione dei Ministri degli Interni UE venerdì 8 ottobre, 12 Stati membri hanno chiesto, con una lettera a Bruxelles, di finanziare la costruzione di barriere fisiche ai confini per bloccare l’arrivo dei migranti nell’UE. I 12 Paesi firmatari precisamente: Austria, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Grecia, Ungheria, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia e Slovacchia…

Leggi articolo completo

L’ORRENDO PREZZO DEL LAVORO

Così ha titolato “La Repubblica” del 19 settembre occupandosi delle stragi sul lavoro che hanno conosciuto un’impennata in concomitanza della ripresa produttiva. Una lunga scia di sangue che continua a segnare questa nuova corsa al profitto stravolgendo ogni regola. “Più che incidenti – che dovrebbero essere un fatto eccezionale – sembrano accidenti che fanno parte del nostro paese” - scrive…

Leggi articolo completo

RIPRESA ECONOMICA E CRISI ENERGETICA

Il nostro sistema economico – bisogna affermarlo chiaramente – è condizionato da due fattori. Il primo è il costo delle materie prime ed il secondo della crescita senza fine. Dopo aver tirato un sospiro di sollievo nella lotta contro la pandemia, l’economia ha ricominciato a correre con livelli vicini a quelli prima del 2020. Tutti i governi, a partire dal…

Leggi articolo completo

STIPENDI BASSI IN ROMANIA E RIPRESA DELL’EMIGRAZIONE

Dopo la crisi sanitaria globale, la ripresa economica rischia di bloccarsi in diversi paesi dell’Est Europa per la carenza di manodopera. In effetti in Romania negli ultimi anni, migliaia di cittadini sono emigrati in cerca di una vita migliore. A lasciare il paese non sono più solo le badanti ma migliaia di lavoratori del settore industriale obbligando il governo ad…

Leggi articolo completo

LA CRISI NEL REGNO UNITO DOPO LA BREXIT

Nelle settimane scorse i rifornimenti sono stati messi in crisi in Gran Bretagna per mancanza di camionisti che ha provocato la chiusura di diverse catene di ristorazione, lasciando vuoti per settimane gli scaffali dei supermercati. Dopo gli scaffali vuoti e i rincari della merce, ora a scarseggiare è la benzina. Il governo britannico ha deciso di concedere fino a 10.500…

Leggi articolo completo

IL GIUDIZIO DI SALOMONE

Se ricordate, ci siamo già occupati del caso del piccolo Eitan, unico superstite della tragedia del Mottarone che è costata la vita nell’estate scorsa a quattordici persone tra cui tutti i componenti della famiglia Eitan e che il Tribunale di Pavia aveva affidato temporaneamente agli zii paterni e precisamente alla sorella del padre che vive in Italia. Doveva trattarsi di…

Leggi articolo completo

RITORNO AL NUCLEARE

Dopo l’incidente di Chernobyl e la catastrofe dello tsunami in Giappone che costituiscono ancora oggi, a distanza di anni, un grave pericolo di inquinamento, ritorna a sorpresa! l’idea di far rinascere il nucleare come fonte di energia. In un momento in cui la pandemia sta dimostrando l’incapacità dell’uomo di tenere sotto controllo i fenomeni naturali, ci sembra davvero incredibile riaprire…

Leggi articolo completo

DECRETO DELOCALIZZAZIONE ANCORA IN ALTO MARE

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad uno stillicidio continuo di aziende multinazionali che, anche a causa della pandemia, trasferiscono all’estero le lavorazioni sorte in Italia. Una risorsa questa che le aziende utilizzano per trasferire da un paese all’altro le fabbriche dove i profitti sono più alti. Una soluzione, sul piano economico legittima, dimenticando però che la chiusura per i lavoratori…

Leggi articolo completo
Back To Top
Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi