skip to Main Content

LE DEMOCRAZIE UNITE CONTRO MOSCA

Ma siamo proprio sicuri che l’Europa sia allineata alla politica di Biden e della Nato? Una volta scatenata la guerra–lampo, non c’è dubbio che tutta l’Europa si sia stretta al fianco dell’Ucraina nella difesa del bene comune, dell’autodeterminazione dei popoli e della democrazia. D’accordo sulla difesa dei principi universali ma i paesi dell’UE hanno presto fatto capire come gli obiettivi…

Leggi articolo completo

SPORCHE GUERRE

La guerra, qualunque sia la motivazione, va sempre condannata, anche se bisogna distinguere tra l’aggressore e l’aggredito.  Il problema sta proprio qui perché spesso è difficile distinguere chi abbia per primo alzato il grilletto. E quella di Putin è una sporca guerra. Le immagini che ci riporta la televisione ci offre scenari di morte e di distruzione che pensavamo appartenessero…

Leggi articolo completo

IERI, OGGI E DOMANI

Scriveva Marx in un suo scritto che la storia si svolge la prima volta in forma di tragedia e la seconda in forma di farsa. Non so se siamo al primo atto di una tragedia o all’inizio di una seconda fase di un conflitto già in corso da diversi anni. IERI Di fatto, non si può ritenere che la decisione…

Leggi articolo completo

UN FALSO STORICO

Oggi 25 febbraio è il secondo giorno di guerra. Notizie preoccupanti ci giungono dall’Ucraina. I soldati russi - con una manovra a tenaglia – stanno completando le operazioni di controllo del territorio ucraino a partire da Mariapul sul Mar d’Azov nonché dello spazio aereo di tutto il paese. Biden ha minacciato sanzioni ancora più pesanti per la Russia inviando altri…

Leggi articolo completo

LA GUERRA PRIVATA DEL SIG. BIDEN

Cesena ore 8:00 del 24 febbraio. I corrispondenti di guerra presenti in Ucraina annunciano che nel corso della notte contingenti militari russi, come conferma anche la televisione russa, si starebbero mobilitando su ordine di Putin, per portare soccorso alle due repubbliche del Donbass, recentemente riconosciute dalla Russia. L’obiettivo di Putin sarebbe quello di demilitarizzare l’Ucraina per la sicurezza sia di…

Leggi articolo completo

SOTTO IL TALLONE DI FERRO

Come ripetutamente annunciato dall’intelligence USA, sembra che Putin abbia deciso di riconoscere le Repubbliche di Donetsk e Lugansk inviando “truppe di pace” come scrive “La Repubblica” di oggi 22 c.m.. Nella notte i primi soldati sono entrati, secondo notizie di stampa, nel Donbass dove centinaia di migliaia di cittadini, i “famigerati separatisti” sono a tiro delle granate dell’esercito ucraino. Nella giornata…

Leggi articolo completo

VIOLENZA E ORDINE PUBBLICO

Non è un caso che nella presente congiuntura, quando salta ogni forma di controllo sull’attività della Forza Pubblica, si assiste ad episodi sempre più frequenti di violenza indiscriminata nei confronti di cittadini inermi, malgrado gli alti gradi dei CC e della Polizia di Stato sono pronti a riconoscere che si tratta solo, come al solito, di mele marce che non…

Leggi articolo completo

AMARA GIUSTIZIA

“Il dubbio” del 18 u.s. ci racconta un’altra storia di malagiustizia, quella di Domenico Tallini, che veniva arrestato su richiesta del Procuratore di Catanzaro Gratteri, con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Secondo gli inquirenti, Tallini avrebbe fornito al clan mafioso Grande Aracri, pur non facendone organicamente parte, “un contributo concreto specifico e volontario per la conservazione o il rafforzamento…

Leggi articolo completo

SOTTO IL SEGNO DI UNA CATTIVA STELLA

Come scrive Alexander Stille su “La Repubblica” del 29 gennaio u.s. la popolarità di Biden sta calando penosamente scendendo da un massimo del 55% ad un minimo recente del 41%. Certo, anche se l’opinione pubblica era favorevole a lasciare Kabul, l’incapacità di anticipare il crollo del governo afgano e di pianificare l’evacuazione degli alleati ha contribuito ad abbassare la fiducia…

Leggi articolo completo

L’UE ACCUSA LA RUSSIA DI VOLER DIVIDERE L’EUROPA

Giovedì 10 u.s. l’Alto rappresentante UE per gli Affari Esteri Josep Borrell ha inviato una lettera a nome dell’UE in risposta a quella inviata da Mosca ad ogni singolo Stato membro. La Russia sostiene che un’espansione della Nato nei paesi limitrofi come l’Ucraina, la Georgia o altro paese dell’Europa Orientale costituirebbe una minaccia per la sua sicurezza. Borrell ha risposto…

Leggi articolo completo
Back To Top
Translate »