skip to Main Content

La CEDU deposita il primo parere in attuazione del Protocollo n. 16

La madre non biologica che ha fatto ricorso alla maternità surrogata all’estero ha diritto a riconoscere il figlio se ha ottenuto un certificato legale che la indica come madre nel Paese in cui la gestazione “in affitto” ha avuto luogo. Questo perché l’interesse superiore del minore e il suo diritto ad avere entrambi i genitori prevalgono sui divieti nazionali che…

Leggi articolo completo

La Cassazione sulla nozione di minore straniero non accompagnato

Con ordinanza n. 9199/19, depositata il 3 aprile dalla sesta sezione civile, la Suprema Corte, nello stabilire la competenza del Tribunale per i Minorenni, ha  colto l’occasione per precisare i requisiti necessari per la qualifica di “minore straniero non accompagnato”. La Corte ritiene che, per applicare gli strumenti di tutela previsti dall’ordinamento italiano e per la presentazione della domanda di…

Leggi articolo completo

Il divieto di autodifesa dell’avvocato nei processi penali è compatibile con il principio dell’equo processo

È quanto sancito dalla Grande Camera, Corte EDU, caso Correia de Matos c. Portogallo (ric. 56402/12) del 4 aprile 2018. Il caso. Protagonista della vicenda è un avvocato e revisore dei conti che fu sospeso dall’albo dal 1993 al 2016, perché per le leggi interne le due professioni sono incompatibili e gli fu vietato l’esercizio forense pena una sanzione disciplinare. Vane…

Leggi articolo completo

REVOCA O RIFIUTO DELLO STATUS di RIFUGIATO

Alcuni cittadini extracomunitari – titolari già dello status di rifugiato o che ne avevano fatto richiesta – si son visti i primi revocare lo status, i secondi, negare il riconoscimento del medesimo sulla base delle disposizioni della direttiva 201/95/UE che consentono l’adozione di misure del genere quando le persone rappresentano una minaccia per la sicurezza o, essendo state condannate per…

Leggi articolo completo

NIENTE PENSIONE DI REVERSIBILITA’ IN ASSENZA DI ASSEGNO DI DIVORZIO

Lo sostiene la Corte di Cassazione nell’ordinanza 11129/19, depositata il 19 aprile. La fattispecie. Una vedova faceva domanda per ottenere la pensione di reversibilità a seguito della morte del marito da cui aveva divorziato. La donna, infatti, sosteneva di essere titolare di un assegno di mantenimento, riconosciutole dal Tribunale in sede di giudizio di separazione. Il Tribunale di Roma respingeva la domanda…

Leggi articolo completo

SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DEL MINORE

In caso di sottrazione internazionale del minore, se c’è il rischio fondato di pericoli fisici o psichici per il minore e se quest’ultimo ha anche espresso una volontà contraria al rientro, i giudici nazionali non sono tenuti a disporre il rimpatrio del minore ritenuto sottratto. La Corte di Cassazione, prima sezione civile, si è pronunciata con ordinanza n. 9767/19 dell’8…

Leggi articolo completo

LA RILEVANZA DELL’INIZIO DELLA CONVIVENZA MORE UXORIO AI FINI DELL’ESCLUSIONE DELL’ASSEGNO DIVORZILE

Il caso. La controversia oggetto di ricorso per cassazione trae origine da un procedimento per la modifica delle condizioni di divorzio nel giudizio svoltosi davanti alla Corte d’Appello di Brescia. Nella specie il Giudice di merito, in riforma della decisione di prime cure, escludeva che la convivenza more uxorio dell’ex coniuge, beneficiario dell’assegno divorzile, facesse venire meno il diritto all’assegno…

Leggi articolo completo

NECESSARIO MOTIVARE LA MANCATA AUDIZIONE DEL MINORE INFRADODICENNE

Interessante sentenza della Corte di Cassazione che ha ribadito l’obbligo del Giudice – già contemplato dalla Convenzione di New York sui diritti del fanciullo – di sentire il minore nelle procedure giudiziarie che lo riguardano o di motivare la sua mancata audizione. Il caso. Nel 2017, il Tribunale di Vicenza, con decreto emesso ai sensi dell’art. 337-bis c.c., accogliendo parzialmente le istanze…

Leggi articolo completo

ERRONEA DIAGNOSI E CONSEGUENTE NASCITA INDESIDERATA: ANCHE IL PADRE HA DIRITTO AL RISARCIMENTO

Lo ha affermato la Cassazione, con ordinanza n. 2675/18, depositata il 5 febbraio. La vicenda. Il Tribunale di Alessandria rigettava la domanda dell’attore volta ad ottenere, nei confronti di un Azienda Ospedaliera, il risarcimento dei danni subiti per l’erronea esecuzione dell’intervento di raschiamento uterino cui era stata sottoposta la moglie a seguito del quale la gravidanza era proseguita e si era…

Leggi articolo completo

Corte Suprema USA: no all’immunità assoluta per le organizzazioni internazionali

La Corte suprema degli Stati Uniti, con la sentenza depositata il 27 febbraio nel caso Jam v. International Finance Corporation (n. 17-1011, Jam e altri), ha affrontato la questione dell’immunità dalla giurisdizione delle organizzazioni internazionali. Per la Corte, un’organizzazione può essere citata in giudizio dinanzi ai tribunali degli Stati Uniti se l’attività rientra tra quelle iure privatorum e non iure imperii, con…

Leggi articolo completo
Translate »
Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi