skip to Main Content
28Nov 22
Politica ed Economia

“LIBERTÀ DI STAMPA” IN UCRAINA

In questi mesi di guerra, la stampa ed i politici di ogni sponda hanno fatto a gara nel riconoscere all'Ucraina di essere un faro di libertà e di democrazia. Non è affatto vero: oggi il governo ucraino ha presentato un nuovo disegno di legge che subordina la stampa, ed i media, ad un unico ente statale che ha il potere…

Leggi articolo completo
21Nov 22
Politica ed Economia

L’INVASIONE DEI MARZIANI

La guerra dei mondi fu un famoso sceneggiato radiofonico trasmesso il 30 ottobre del 1938 negli Stati Uniti dalla CBS, tratto dall'omonimo romanzo di fantascienza di Herbert George Wells, interpretato da quel buontempone che era Orson Welles che col suo vocione, interrompendo il programma musicale trasmesso dalla radio, annunciò che era in corso un'invasione di esseri alieni sul territorio degli…

Leggi articolo completo
21Nov 22
Politica ed Economia

MANOVRE SOVRANISTE IN EUROPA

Non c'è dubbio che, sia a causa del conflitto in Ucraina ed ancora a causa del problema immigrazione, crescono sempre di più le divisioni in seno all'Europa, con il gruppo dei sovranisti che prendono le distanze dalla posizioni ufficiali dell'UE, senza curarsi affatto delle sanzioni che l'Unione potrebbe assumere nei loro confronti. Ne è una conferma la decisione del primo…

Leggi articolo completo
15Nov 22
Ambiente ed ecologia, Politica ed Economia

IL FUTURO DEL NOSTRO PIANETA

In questi giorni si sta svolgendo a Sharm-el-Sheikh un vertice mondiale organizzato dall’ONU per discutere sulle sorti del nostro pianeta. Fatto sta che, nonostante gli accordi di Parigi del 2015, lo stato di salute del nostro pianeta è peggiorato anche in conseguenza del conflitto in Ucraina che ha fatto saltare ogni prospettiva di abbandonare le energie fossili per sviluppare quelle…

Leggi articolo completo
09Nov 22
Politica ed Economia

L’UE DETTA LA ROTTA : NO DECISO AL SOVRANISMO

Se qualcuno pensava che la premier italiana avrebbe convinto le Istituzioni europee di accettare le richieste del nuovo Governo, si dovrà ricredere perché più dei sorrisi contano i fatti. Nel suo primo incontro con i rappresentanti europei la Meloni ha dovuto ingoiare il rospo e ritornare a casa a mani vuote. Sorrisi tanti ma nessuna concessione al nostro Paese indebitato…

Leggi articolo completo
Back To Top
Translate »